Fuori tema

È da qualche tempo che frequento un corso di scrittura creativa. Che, se poi è vero che «nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma», già il nome potrebbe destare qualche perplessità. Bene, ho scritto due righe e pare che io abbia già comprato un biglietto sola andata con la Pindaro Airlines. Stavo dicendo: […]

Continua a leggere "Fuori tema"

Il complotto della rissa

Brevissima prefazione. Il 27 Maggio 2017 nel piacentino un matrimonio finisce in rissa (link all’articolo: http://www.piacenzasera.it/provincia/matrimonio-finisce-rissa-video-web-sei-denunciati-pontenure.jspurl?id_prodotto=79568&IdC=1093&IdS=1093&tipo_padre=0&tipo_cliccato=0 ). Io ho provato a interpretare la vicenda attraverso gli occhiali del complottista. Ho cercato, per quanto mi è possibile, di non scivolare nella parodia ma d’impersonare un teorico del complotto che, su basi intellettualoidi, indaga sulla vera causa […]

Continua a leggere "Il complotto della rissa"

Finestra, colore, sguardo.

Si direbbe che, oltre quel vetro circolare, ci sia poco da osservare. Non è di certo una finestra fatta per ospitare grandi panorami. Al centro della superficie, vedo un nucleo di quello che Goethe descrive come “il colore più prossimo alla luce”, un fulcro di serenità raggiante, vivace e calda – un sole dal diametro […]

Continua a leggere "Finestra, colore, sguardo."

L’oltregoccia. Quando “Una goccia” di Dino Buzzati incontra “Così parlò Zarathustra” di Friedrich Nietzsche.

«Gioite, gocce, giacché son giunta in mezzo a voi per insegnarvi a spezzare le catene e lenire le ferite. A voi, schiave del grande mare, pozzanghere riluttanti alla terra e funamboliche rugiade; a voi, schiave della scienza, che proiettate la vostra apollinea libertà in un mondo celeste ricolmo di taletica acqua divina, speranza da acque […]

Continua a leggere "L’oltregoccia. Quando “Una goccia” di Dino Buzzati incontra “Così parlò Zarathustra” di Friedrich Nietzsche."

Presentazione

Ciao. Sono qualcuno. E, visto che mi piace scrivere, sono un essere umano oppure una geniale scimmia ammaestrata; in fondo è uguale, no? Sai che scrivo in italiano e che, ora, sono vivo. Grazie a queste ovvio-onde – si dice che, se si costruisse un forno a ovvio-onde, questo lascerebbe inalterati tutti i cibi posti […]

Continua a leggere "Presentazione"

Infecondità

La spietata crudeltà che un foglio bianco trasmette allo scrittore improduttivo può essere un ottimo spunto per innescare la macchina creatrice. Nel pieno della vacuità, della sterile frustrazione, del voler-mettere-via – l’ispirazione può apparire nei luoghi più inattesi e, dopo un contatto emotivintellettuale, ti trascina via dal pantano infecondo con la forza di una legge naturale. […]

Continua a leggere "Infecondità"

Paternità

Terrence era diventato padre ma non ne era affatto pronto. Questo non solo perché aveva chiamato suo figlio “xyxi420awkertl71080zero” – soprannominato “pallina-rosa-dagli-occhi-tali-e-quali-a-quelli-di-sua-madre”, uno pseudonimo talmente lungo da risultare inutilizzabile e sostituito dal sempreverde “hey tu!” – ma anche, e soprattutto, perché non trovava ancora giusto dover spendere il suo misero stipendio per una creatura tutto […]

Continua a leggere "Paternità"